fbpx
  • Home
  • News
  • Ebbene sì, siamo una delle prime aziende ad accettare pagamenti in bitcoins

Ebbene sì, siamo una delle prime aziende ad accettare pagamenti in bitcoins

Venerdì, 22 Luglio 2022 07:41 Written by
Published in CleanAir
Rate this item
(0 votes)

COSA SONO LE CRIPTOVALUTE?

Bitcoin è una moneta basata sul “bit l’unità di misura del calcolo informatico, ed è considerata una moneta “virtuale”, o meglio, digitale

Viene scambiata esclusivamente attraverso elaboratori elettronici, non viene stampata, non ha un corrispettivo “fisico” ma viene coniata.

La stragrande maggioranza delle criptovalute rimane confinata nel mondo digitale sotto forma di carte di credito, mentre questa criptovaluta è una moneta virtuale o digitale che assume la forma di token o “monete”.

Viene utilizzata come mezzo di scambio per condurre transazioni finanziarie attraverso una complessa crittografia che consente di generare, archiviare e negoziare in modo sicuro e, in genere, in modo anonimo un token digitale particolare. Per ottenere decentralizzazione, trasparenza e immutabilità, tutte le principali criptovalute sfruttano la tecnologia blockchain

 

Qual è la tecnologia utilizzata 

La blockchain, è una struttura di dati condivisa e immutabile letteralmente definita catena di blocchi. È un registro digitale le cui voci sono raggruppate in "blocchi", concatenati in ordine cronologico e la crittografia ne garantisce la sua integrità. 

La criptovaluta è immutabile in quanto, di norma, il suo contenuto una volta scritto non è più modificabile né eliminabile, sebbene la sua dimensione sia destinata a crescere nel tempo.

Un’altra caratteristica molto importante è la decentralizzazione della blockchain che non permette alcun controllo da parte delle autorità centrali. Questo rende le criptovalute immuni ai vecchi modi di controllo e interferenza del governo.

Tramite l’uso di chiavi private e pubbliche, le criptovalute possono essere inviate direttamente tra due soggetti. 

I trasferimenti effettuati sono soggetti a commissioni di gestione minime, in modo da permettere agli utenti il pagamento di commissioni elevate applicate dagli istituti finanziari tradizionali.

Il Bitcoin rimane open-source, il che significa che nessuno ha il potere di possederlo o controllarlo nella sua interezza. 

STORIA

Il primo Bitcoin (BTC) è stato introdotto il 3 gennaio 2009, da qualcuno conosciuto come "Satoshi Nakamoto." Ora, Satoshi Nakamoto è riconosciuto come lo pseudonimo della persona o gruppo di persone che hanno creato Bitcoin - la figura invisibile o figure la cui creazione tecnologica ha influenzato il mondo.

Satoshi Nakamoto era già un nome familiare tra gli appassionati di crittografia come informatici e hacker molto prima del boom di Bitcoin. Qualcuno aveva postato su bacheche online e corrispondeva con altri sviluppatori via e-mail con lo stesso nome anni prima.

Satoshi Nakamoto  non aveva l’intenzione di inventare una valuta, Il suo obiettivo era, infatti, quello di sviluppare un sistema di cassa elettronico peer-to-peer per la condivisione di file

Mesi prima dell'estrazione del primo Bitcoin, Satoshi Nakamoto aveva pubblicato un white paper su una mailing list di crittografia intitolata Bitcoin: A Peer-to-Peer Electronic Cash System. Il documento, pubblicato il 31 ottobre 2008, delineava un protocollo peer-to-peer decentralizzato che era crittograficamente sicuro. 

Nel documento Nakamoto lo ha descritto come una "versione puramente peer-to-peer del contante elettronico" che "permetterebbe di inviare i pagamenti online direttamente da una parte all'altra senza passare attraverso un istituto finanziario o qualsiasi intermediario."

La prima transazione nel mondo in valuta digitale  è avvenuta il 22 maggio 2010, quando un uomo dalla Florida ha accettato di scambiare due pizze (25$) per 10,000 Bitcoin, rendendo così Maggio 22: "Bitcoin Pizza Day” segnando la prima transazione economica per criptovaluta. Allora, Bitcoin era valutato a quattro Bitcoin per centesimo. Da allora, il suo valore si è moltiplicato esponenzialmente.

Bitcoin è stata una risposta alla Grande Crisi Finanziaria, che ha dimostrato che anche le più grandi banche del mondo possono fallire. Ha sottolineato la fragilità del sistema finanziario moderno e ha chiesto il decentramento delle transazioni finanziarie.

Anche se Nakamoto rimane una figura misteriosa, il suo obiettivo per la creazione di criptovaluta, in sé, non è mai stato un mistero. In poche parole, lo ha creato per riprendere al controllo finanziario dalle élite finanziarie, dando alla gente comune la possibilità di prendere parte a un sistema finanziario decentralizzato.

VANTAGGI: 

TRASFERIMENTI DI DENARO

Ricevere ed inviare transazioni Internazionali 
Chi lavora nell’area export sa quanto sia tedioso e difficile il processo di pagamento internazionale. Utilizzare bitcoin significa che non c’è alcuna differenza tra ricevere il pagamento da un cliente locale o da un cliente che si trova a 5000 km di distanza. 
 
Dotarsi di un processore di pagamenti bitcoin permette di accedere a nuovi mercati inesplorati. Per esempio è difficile commerciare con l’Iran, la Russia o altri paesi sotto embargo bancario o con altri paesi senza particolari infrastrutture bancarie. Mentre con bitcoin tutti i paesi sono sotto lo stesso sistema monetario e tecnologico. 
 
Improvvisamente si aprono nuovi mercati e nuovi clienti che finora non erano raggiungibili a causa delle barriere bancarie.

TRASPARENZA DELLE INFORMAZIONI

Ogni volta che si tratta di trasferire denaro, la trasparenza delle informazioni è sempre una priorità. Con la tecnologia blockchain, infatti, tutte le transazioni finali diventano disponibili agli occhi del pubblico solo dopo essere state approvate dalla rete. Tuttavia, se tutte le transazioni sono disponibili per tutti, le tue informazioni personali sono nascoste. Ciò significa che, anche se l’indirizzo del tuo portafoglio è visibile, i tuoi dati non lo sono. Questo determina l’impossibilità che la criptovaluta sia in qualche modo manipolata da qualsiasi persona, organizzazione o governo.

SICUREZZA e CONTROLLO 

Tutte le criptovalute, danno la possibilità ai loro utilizzatori a di avere il pieno controllo e avere la massima sicurezza delle proprie transazioni, infatti, grazie al portafoglio digitale, le transizioni rimango nascoste, questo aiuta a proteggere gli utenti dal furto di identità.

 MENO RISCHI PER I VENDITORI 

Un’altra caratteristica del Bitcoin è quella di garantire ai commercianti meno rischi, poiché le transazioni non trasportano dati personali, non possono essere annullate, e sono sicure. I venditori sono quindi più protetti dalle perdite che potrebbero derivare da eventuali frodi permettendo ai venditori di svolgere la propria attività in completa sicurezza.

COMMISSIONI BASSE 

Un altro vantaggio del denaro digitale sono le commissioni basse sulle varie transazioni. Possono tuttavia esserci commissioni per garantire una priorità alla transazione. A differenza dei sistemi elettronici attuali, nel sistema Bitcoin, chi riceve i pagamenti non deve pagare nulla. 

Per qualsiasi dubbio contattaci, il team di CleanAir Europe e di Bitcoin People è sempre disponibile a rispondere ad ogni tua domanda riguardo al mondo Bitcoin e della Blockchain.

 

Le nostre news

Read 48 times Last modified on %PM, %25 %550 %2022 %12:%Lug

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Accettiamo pagamenti in BitCoin

Adesivo Bpay sfondo trasparente 1

Copyright © 2020 CleanAir |