Image

Caratteristiche fondamentali dell'acciaio

Acciaio inossidabile è il termine usato per identificare le famiglie di acciai con un contenuto minimo di almeno l’11% di cromo, che è l’elemento in grado di dare al materiale una grande resistenza alla corrosione. 
Gli acciai inossidabili sono resistenti alla corrosione grazie al fenomeno della passivazione. Gli elementi presenti negli acciai inossidabili reagiscono facilmente con l’ambiente circostante e in particolare il cromo, aiuta a formare un sottile strato protettivo che protegge il materiale da successivi attacchi corrosivi. 
Altri elementi come il nickel, molibdeno e titanio consentono all’acciaio inossidabile di essere facilmente piegato, saldato, stampato e lavorato meccanicamente, consentendone la lavorazione. Gli acciai inossidabili si dividono in tre grandi famiglie: austenitici, ferritici, martensitici. Alla famiglia degli austenitici (Serie 300) appartengono gli acciai usati da CleanAir Europeper la fabbricazione dei cestelli e componenti. 

AISI 304 O AISI 316 ? Quale utilizzare e quali i trattamenti possibili? 

L’acciaio AISI 316 viene utilizzato in ambienti molto aggressivi, dove vi sono presenti molti fattori corrosivi prolungati nel tempo. 
Rientrano in questi ambienti zone marine, ambienti salini, collettori di fumi o polveri che trattano sostanze chimiche. 
L’acciaio AISI 304 viene utilizzato in ambienti dove vi sono presenti fattori corrosivi ma meno importanti rispetto a quelli appena descrittiper l’AISI 316 come ambiati con una forte concentrazione di umidità.

Oltre all’utilizzo di questi acciai e per garantireuna maggiore resistenza a questi ambienti più o meno aggressivi, i nostri cestelli possono essere trattati con il nostro sistema di verniciatura in Cataforesi che garantisce una maggiore protezione e resistenza nel tempo.

Clicca qui per scoprire di più sul nostro trattamento

Resistenza alla corrosione
DELL’ACCIAIO INOSSIDABILE

Quando i manufatti in acciaio vengono a contatto con aria o acqua (ambienti aggressivi), si presentano le condizioni di esposizione alle quali questi acciai reagiscono con il fenomeno di auto-passivazione.

La resistenza alla corrosione dell’acciaio inossidabile è influenzata dalla rugosità della superficie. Ad esempio, dopo la lucidatura, la resistenza dell’acciaio inox agli agenti corrosivi diminuisce notevolmente.

Anche la passivazione, come l’elettrolucidatura, può essere usata per migliorare la resistenza alla corrosione delle superfici lucidate meccanicamente.

Perchè passivare
L’ACCIAIO INOX?

Gli acciai inossidabili sono progettati per auto-passivarsi naturalmente, ogni volta che una superficie pulita è esposta a un ambiente che possa fornire abbastanza ossigeno da formare il ricco strato superficiale di ossido di cromo, da cui la resistenza alla corrosione di queste leghe dipende.

Quando i manufatti in acciaio vengono a contatto con aria o acqua (ambienti aggressivi), si presentano le condizioni di esposizione alle quali questi acciai reagiscono con il fenomeno di auto-passivazione.

La resistenza alla corrosione dell’acciaio inossidabile è influenzata dalla rugosità della superficie. Ad esempio, dopo la lucidatura, la resistenza dell’acciaio inox agli agenti corrosivi diminuisce notevolmente.

Anche la passivazione, come l’elettrolucidatura, può essere usata per migliorare la resistenza alla corrosione delle superfici lucidate meccanicamente.

I vantaggi
DELLA PASSIVAZIONE

Questo trattamento è molto importante perché ripristina le proprietà inossidabili dell’oggetto trattato e, di solito, non comporta notevoli cambiamenti estetici nell’acciaio. Di seguito i principali vantaggi:

  • Migliore resistenza alla corrosione
  • Finitura/aspetto uniforme e liscio
  • Spazzolatura (superficie lucida)
  • Pulizia
  • Estensione della vita del prodotto

La passivazione rimane comunque un punto critico, nel quale si può fare la differenza. Se eseguita in maniera non corretta, la passivazione può effettivamente causare corrosione.

Fonte: Infoacciaio.com

Informazioni utili

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere aggiornamenti dal nostro blog

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Copyright © 2020 CleanAir |